16-6-13 Ciclogita “Parco sud-naviglio pavese”

 

 

Partenza ore 9,15 dal Piazzale comunale via C.Battisti, 2 S. Domato Mil.se

Itinerario: Poasco – campi golf – parco Opera – abbazia Mirasole – Rozzano – ciclabile naviglio pavese – Binasco – sosta pranzo al sacco presso Tempietto della B. Vergine di cascina. Cicognola, rientro previsto ore 17,30 . In caso di pioggia la ciclogita verrà annullata

Percorso: di 39 Km: su strade secondarie e in parte su ciclabili, difficoltà: facile;  80% asfalto; 20% sterrato.

Ciclogita suggerita da  faustoerosa@libero.it   t. cell. 3386030515 (attivo il giorno della gita ed il precedente) maggiori informazioni su http://lacompagniadelpedale.myblog.it

PUNTI D’INTERESSE:

Cascina Ronco le parti più antiche risalgono alla fine del 1500,si può ancora ammirare il vecchio mulino per la pilatura del riso.  Nel 1559 Danese Filiodoni acquistò gran parte delle terre di Poasco, costruendo il complesso di Cascina Ronco con le caratteristiche colonne di granito ,inoltre fece costruire un canale, il Cavo Danese che scorre ancora per un tratto a fianco della strada comunale. Mentre la maestosa casa padronale è stata edificata alla fine del 1700 e con essa è stata definita la struttura tipica della cascina lombarda chiusa su quattro lati con la stalla i fienili e le case coloniche.   Molte sono state le famiglie che negli anni si sono succedute nella conduzione dei campi e del podere, nel 1936 arriva la famiglia Villa , tuttora presente con la terza generazione  nella lavorazione dei campi.

Abbazia di Mirasole fondata dagli Umiliati nel 1200, dopo il 1571 il Cardinale Carlo Borromeo vi trasferì il Collegio Elvetico da lui fondato a Milano. Nel 1797 Napoleone soppresso il Collegio Elvetico, donò l’intero complesso (in segno di gratitudine per le cure prestate ai suoi soldati) all’Ospedale Maggiore di Milano che ne è tuttora proprietario. Si accede alla corte agricola passando sotto una torretta medioevale. La chiesa è dedicata a S. Maria Assunta; su un bassorilievo ai lati del portale si trova un agnello, insegna dell’ordine degli Umiliati dediti alla lavorazione della lana.

Castello di Binasco, imponente struttura al centro del paese, presenta il tipico aspetto dei castelli viscontei di pianura. Ha pianta quadrangolare allungata, con alte mura merlate in laterizi a vista che cingono una ampia corte centrale, ed era protetto da forse quattro alte torri angolari quadrate (oggi ne rimangono solo due, oppure si stima che l’edificio possa essere rimasto incompiuto), nonchè circondato da un ampio fossato, oggi riempito. L’ingresso principale è collocato in cima ad un piccolo ponte/rivelino. Il cortile presenta un porticato ed una loggia, probabilmente di epoca più tarda


.castello binasco.jpggruppo bici.JPGc. ronco.jpga. mirasole.jpg

16-6-13 Ciclogita “Parco sud-naviglio pavese”ultima modifica: 2013-06-07T22:29:00+00:00da fausto1945
Reposta per primo quest’articolo